Nato ad Alassio nel 1972, Chester Harlan, è cresciuto a Roma, in un ambiente artistico ricco e multiculturale. La sua educazione musicale inizia a nove anni con lo studio del pianoforte e all'età di tredici si trasferisce a Parigi dove inizia a studiare la chitarra jazz e la composizione. A sedici anni entra a far parte di una delle più importanti band sperimentali europee, "Vox Populi", con la quale inizia una collaborazione prolifica e duratura. Dopo aver studiato filosofia alla Sorbona di Parigi, si trasferisce per Boston per entrare al prestigioso Berklee College of Music, dove ottiene una laurea in chitarra e composizione e un "International Student Award”. Studia improvvisazione jazz con Hal Croock, Mick Goodrick e John Abercrombie.
Nel 1997 si trasferisce New York per collaborare con numerosi musicisti e compositori, e anche portare avanti il proprio progetto. Dopo diversi anni trascorsi negli Stati Unti, Chester torna in Francia per unirsi al sestetto della cantante argentina Barbara Luna e partecipare a numerosi festival in Europa, Asia, America, Nuova Caledonia e Australia.
Tra le sue collaborazioni, figurano progetti in Brasile con numerosi artisti di Rio de Janeiro, composizioni e performance per progetti letterari ("Les Vivantes” di Richard Rechtman per la Scuola di Studi Avanzati delle Scienze Sociali nel 2016, a Parigi e "Quel gran pezzo dell’Italia” con Giuseppe Cederna), collaborazioni con l’artista inglese Tricky dei Massive Attack, e la più recente produzione musicale dell’artista brasiliana Carolina Sá.
Attualmente vive a Berlino, dove compone, esegue, collabora e insegna improvvisazione jazz.
Back to Top